Home / Internet / Vendere online: come affrontare un e-commerce
Vendere online: come affrontare il commercio elettronico

Vendere online: come affrontare un e-commerce

Il commercio elettronico ha rivoluzionato il modo di fare shopping di ogni persona. Ora, infatti si può acquistare in qualsiasi momento (anche di notte) e da qualsiasi dispositivo (computer, portatili, smartphone o tablet).

Internet rappresenta un nuovo ed efficace canale di vendita che garantisce enormi vantaggi come ampliare la propria rete di clienti ed essere aperti a tutte le ore per tutto l’anno.

Ovviamente, in un mercato così vasto è molto alto anche il rischio di fallire per questo è bene delineare un quadro dell’investimento prima di cimentarsi nella realizzazione di siti e-commerce.

Il successo di un negozio online è determinato, nella maggior parte dei casi, dal suo posizionamento sui motori di ricerca: più è posizionato nelle prime pagine e più ha visibilità e la possibilità di incrementare le visite e le vendite. Non essere ben posizionati, non attrarre clienti e non portare vendite sono la base per un sicuro insuccesso.

Per questo è necessario conoscere bene il mercato online e le sue regole che sono totalmente differenti da quelle offline poiché è diverso il terreno in cui si sviluppa, ovvero Internet.

Studiare il mercato e i consumatori

Bisogna tener presente che un business online ha gli stessi tempi, lo stesso impegno economico e di forze di un investimento offline.

Prima di creare un e-commerce è bene stilare un business plan per capire le reali potenzialità di un investimento online.

Per fare ciò, è necessaria un’approfondita e accurata analisi della domanda e del target al fine di conoscere al meglio il mercato in cui si vuole penetrare.

– La domanda:

attraverso degli strumenti online è possibile conoscere quanto un prodotto è cercato mensilmente e capire, così, l’effettiva richiesta da parte degli utenti online.

Un prodotto che nella vendita tradizionale dà buoni frutti non è detto che segua lo stesso percorso su Internet: le preferenze e le abitudini di acquisto degli utenti online non rispecchiano quelle dei ‘classici’ consumatori.

– Il target:

Quando si decide di essere presente online, è necessario farlo bene ed essere attivo a 360°. Per fare ciò si deve conoscere molto bene il target a cui si vuole arrivare per impostare una comunicazione mirata su ogni canale (anche sui social network).

La conoscenza dei potenziali clienti di un e-commerce si riflette nella sua stessa struttura attraverso la scelta di uno stile appropriato (grafica, colori, testi) anche per i banner, le schede e le foto prodotto e la pubblicità online.

Preparare l’azienda per supportare le vendite online

Un e-commerce ha bisogno del pieno supporto di un imprenditore e del suo entourage per andare avanti. Credere che, una volta online, l’e-commerce non abbia bisogno di nessun intervento è assolutamente errato.

Innanzitutto, un negozio online deve essere sempre all’avanguardia e costantemente ottimizzato da un team di esperti per ottenere buoni risultati.

Nella parte pratica, ovvero nella gestione degli ordini e delle spedizioni, l’azienda si deve preparare con un magazzino apposito e del personale adeguato per lo smistamento degli ordini e la preparazione dei pacchi. Inoltre bisogna associarsi con i migliori corrieri per offrire spedizioni rapide e precise a un prezzo vantaggioso (ad oggi le spedizioni rappresentano un vero e proprio valore strategico che attesta l’affidabilità di un e-commerce).

Ritardare una spedizione o consegnare un articolo sbagliato sono fattori che contribuiscono alla perdita di un cliente.

L’importanza della pianificazione strategica per creare un e-commerce di successo

Le analisi preliminari del mercato e del target si rivelano utili anche per la pianificazione di una solida strategia SEO e di Web Marketing.

La SEO (Search Engine Optimization) interviene per garantire un posizionamento organico nelle prime pagine dei motori di ricerca.

Il posizionamento organico rappresenta un posizionamento non a pagamento a differenza di quello ottenuto con la pubblicità pay-per-click.

Il Web Marketing e la pubblicità online non devono essere esclusi in una strategia per vendere online poiché offrono una maggiore visibilità (a pagamento) e una maggiore possibilità di acquisire clienti e vendite.

In una prima fase, proprio perché per salire nelle prime pagine di Google ci vuole del tempo (non è, di certo, una conquista immediata), è utile un connubio tra SEO e Web Marketing. In questo modo si può rafforzare la reputazione e le vendite dell’e-commerce ma anche approfondire lo studio del mercato.

Col tempo, infatti, si possono migliorare costantemente sia il negozio online che le campagne pubblicitarie di Web Marketing concentrando il budget solo su quelle più redditizie. La pubblicità online è monitorabile quasi in real time e permette di conoscere quali sono gli annunci più cliccati e che hanno portato più clienti e vendite.

Ogni strategia deve essere pianificata tenendo ben presente gli obiettivi da raggiungere: aumentare le vendite, incrementare il fatturato, diminuire i tempi di ritorno dell’investimento, sviluppare la brand identity, etc.

Il cliente: il protagonista dell’e-commerce

Gli utenti sono i protagonisti indiscussi di ogni negozio online: devono essere in grado di navigare, trovare subito le informazioni e i prodotti e concludere con facilità un ordine.

Per questo l’e-commerce deve essere costruito in maniera facile e intuitiva. Qui entrano in gioco le nozioni di web usability che garantiscono un’ottima esperienza di navigazione ai potenziali clienti.

Il cliente medio, infatti, desidera trovare in pochi passaggi e in poco tempo ciò che cerca (e magari anche ad un prezzo conveniente); pertanto un sito deve essere semplificato e intuitivo .

Semplificare non significa sminuire o realizzare dei siti scarni o brutti ma dei siti web belli, che coinvolgono gli utenti e che permettano loro di trovare facilmente i prodotti, i pagamenti, i contatti attraverso informazioni chiare e semplici.

Inoltre, ogni utente deve essere sicuro di affidare i propri dati e i propri pagamenti ad un sito web serio ed affidabile. Per questo è utile attivare un servizio clienti o raccogliere le recensioni degli utenti che testimoniano la tua professionalità.

Il focus di ogni strategia deve essere quello di intercettare le preferenze dei clienti (attraverso i prodotti e la loro presentazione) e dei motori di ricerca (attraverso la SEO).

Da non perdere

Sicurezza nei siti web e-commerce

Un aiuto concreto dai motori di ricerca

Quando Firefox e Chrome mostrano l’avviso di pericolo, l’utente può chiudere la scheda, digitare un altro indirizzo oppure …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.