Home / Salute / 4 consigli per mantenere l’igiene nei ristoranti

4 consigli per mantenere l’igiene nei ristoranti

La cucina è il luogo dove si eseguono tutte le operazioni di pulizia del cibo, e proprio per questo è bene che l’igiene in questo comparto del ristorante sia sempre al massimo. Vediamo, alcuni consigli per fare in modo che l’igiene in cucina sia sempre ad un buon livello.

La sicurezza alimentare è una disciplina che deve essere sempre presa molto seriamente da chi possiede o lavora in un ristorante. È di fondamentale importanza non solo per fornire al cliente del cibo di buona qualità, ma anche per garantirgli un cibo sano e dove non sono presenti intossicazioni.

Il cibo può trasmettere delle malattie, e può anche causare delle intossicazioni che possono portare a problematiche maggiori per i clienti che mangiano i cibi infetti. L’igiene alimentare non descrive solo gli standard per la preparazione dei prodotti alimentari, ma descrive anche come stoccarli nel modo più adeguato e come una buona igiene personale deve essere mantenuta per chi lavoro all’interno di un ristorante.

Qui di seguito, è possibile trovare 4 punti che possono aiutare a mantenere una buona igiene all’interno dei ristoranti.

1. Il primo passo per mantenere una buona igiene all’interno del proprio ristorante, è seguire scrupolosamente tutte le direttive che sono richieste dallo stato italiano. Queste direttive, che fondamentalmente seguono quelle del buon senso, spesso non sono prese in considerazione per pigrizia o poco interesse per il proprio lavoro. Quando si parla di igiene, la prima cosa a cui si pensa è la pulizia dei tavoli in acciaio per cucina e di tutte le superfici dove si trattano gli alimenti.

L’igiene della cucina, richiede anche dei dipendenti formati e in grado di comprende nel migliore dei modi come trattare gli alimenti ed eseguire le pulizie all’interno della cucina. Seguire le procedure più corrette nella preparazione e nella manipolazione dei cibi, permette di ridurre al minimo le possibilità di una contaminazione.

2. Eseguire una serie di manutenzioni giornaliere e settimanali. Eseguire delle pulizie approfondite in base ad un piano di intervento prestabilito è molto importante, per riuscire a mantenere la cucina il più pulita possibile. Pulire la cucina non significa semplicemente spazzare il pavimento o tirare lo straccio sul pavimento. L’utilizzo di detergenti antisettici è molto importante, per pulire e disinfettare tutte le superfici della cucina. Inoltre, è bene eseguire una serie di pulizie anche nelle aree di stoccaggio e nei congelatori che sono utilizzati all’interno e all’esterno della cucina.

3. L’igiene personale è uno dei punti più importanti, per chi lavora all’interno di una cucina. Il personale della cucina, deve essere a conoscenza di tutte le procedure per mantenere la propria persona e la propria divisa nel migliore delle condizioni. Inoltre, la propria testa dovrebbe essere coperta da un cappello o una retina per i capelli.

Quando si ha una ferita sulle mani, è bene indossare dei guanti monouso e coprire le ferite con una serie di garze. L’utilizzo del grembiule è molto importante, poiché dovrebbe essere indossato e rimosso prima di entrare e uscire dalla cucina.

4. L’ultimo consiglio da tenere a mente, è che gli utensili utilizzati in cucina siano sempre puliti. Le ciotole, i cucchiai, i coltelli e gli altri strumenti utilizzati durante le lavorazioni dovrebbero essere puliti prima di essere riposti.

È bene ricordare, che il nome del proprio ristorante non dipenderà solo dal cibo servito; ma anche dalla qualità dello stesso e dall’igiene mantenuta. Se uno o più clienti si ammalano o si sentono male a causa del cibo, questa tipologia di “pubblicità” è in grado di portare una serie di problematiche alla propria notorietà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.